audiolr{m4a}settembre2017/Comunicaton26del13092017{/m4a}

COMUNICATO N. 26  DEL 13-09-2017

(Benefici pensionistici lavoratori non vedenti – circolare INPS n. 73 del 14.04.2017. Verifica della corretta applicazione del coefficiente di trasformazione quota contributiva)

Questo comunicato è presente nel sito internet della Sezione all’indirizzo www.uiciechitrapani.it  

 

Nella relazione sull’attività svolta dalla Sezione nell’anno 2016, presentata all’Assemblea ordinaria dei soci del 2 Aprile 2017, avevamo accennato ai benefici pensionistici per i lavoratori non vedenti introdotti dalla legge numero 232 dell’11.12.2016 (Legge di stabilità 2017), che al comma 209 dell’unico articolo di cui è composto il provvedimento, ha introdotto significative modifiche alla legge 113/85 relativa al collocamento obbligatorio dei centralinisti telefonici non vedenti.

Tali benefici, che riguardano tutti i trattamenti pensionistici aventi decorrenza di pensione dal 1 Gennaio 2017, consistono in un incremento anche economico della quota di pensione determinata con il sistema di calcolo contributivo, in sede di applicazione della maggiorazione figurativa dei 4 mesi per ogni anno di attività lavorativa effettivamente svolta.

Al riguardo, invitiamo tutti coloro che sono andati in pensione dal 1 Gennaio 2017 a voler verificare, sul proprio modello TE08 di liquidazione di pensione, la corretta applicazione da parte dell’INPS del coefficiente età quota contributiva, rilevante nei trattamenti pensionistici liquidati nel sistema contributivo (o nella quota di pensione contributiva nel sistema misto).

Infatti, come sopra precisato, all’interno della procedura di liquidazione di pensione, oltre all’età anagrafica, concorrono al suddetto coefficiente anche i benefici pensionistici di cui si è fatto cenno (art. 1 comma 209 legge 232/2016, che ha modificato l’art. 9 comma 2 legge 113/1985).

Il presente avviso nasce dal fatto che sono stati riscontrati alcuni casi di inottemperanza dell’INPS alle citate disposizioni di legge e alle proprie disposizioni amministrative interne (Circolare n. 73 del 14.04.2017), perché è stato applicato ai pensionandi non vedenti il coefficiente di trasformazione corrispondente alla sola età anagrafica, senza che su tale coefficiente l’Istituto abbia anche riconosciuto l’incremento in misura pari a quattro mesi per ogni anno di servizio effettivamente prestato, coerentemente con il possesso dei requisiti sanitari di cecità totale, parziale o ipovedenza grave.

L’esame del citato modello TE08, cioè la comunicazione di liquidazione di pensione ricevuta dall’INPS, consentirà di verificare la correttezza del calcolo quota contributiva sulla base del coefficiente di trasformazione applicato dall’Istituto.

In  caso di accertata erronea applicazione sarà necessario presentare all’INPS apposita domanda di ricostruzione di pensione, tramite Patronato.

Per ulteriori dettagli e delucidazioni, si prega di contattare gli uffici di questa Sezione territoriale (0923 873232 ref. Dr. Pietro Catalano).

 

 

IL COMMISSARIO STRAORDINARIO           

(Dr. Pietro Catalano)

COMUNICATO N. 26 DEL 13.09.2017